martedì 29 Settembre 2020

Download in corso

Softwareone.it

21-04-2019

Facebook Analytics come usarlo al meglio

Facebook Analytics è lo strumento di Facebook che aiuta a capire come le persone utilizzano i siti web desktop e mobile, le applicazioni iOS e Android e i bot sul messenger.

Analytics è un canale molto importante per il marketing perchè sfrutta il più grande database di persone mai esistito per fornirci informazioni dettagliate sui nostri utenti.

in breve una soluzione completa di raccolta di dati statistici per le app mobile iOS e Android, per i siti Web, e per i bot di Messenger.

Per accedere a Facebook Analytics basta collegarsi a www.facebook.com/analytics

Accedendo allo strumento si ottiene una prima panoramica.

Il ciclo di vita della web analytics: pianificazione > creazione > misurazione > ottimizzazione

Page Likes: indica quanto sta crescendo la tua audience, ma non dovete dimenticarvi di “come” sta crescendo.

Engagement: like + commenti + condivisioni. Dunque l’engagement è la somma delle social actions e vi aiuta a capire quanto e come gli utenti interagiscono col vostro brand, quanto attirate la loro attenzione, chi avete attirato e chi no.

People Enaged: il numero unico di persone che ha messo mi piace, ha commentato, condiviso o fatto click sul tuo post.

Reach (persone raggiunte o copertura): il numero di utenti unici che hanno visto il contenuto associato alla vostra pagina.

Impressions: il numero di volte in cui un contenuto della vostra pagina è visto. La differenza principale rispetto al reach è che le impression misurano quante volte il contenuto è visto mentre il reach quante persone lo vedono.

Engagement Rate: (persone che hanno fatto like,chare,click sul post / persone che hanno visto il post). Questo è molto utile pr le analisi assolute ed è l’indicatore migliore per misurare la bontà dei vostri post.

Analizzare l’Engaged audicene: come crescono i like della tua pagina è interessante capire anche quanti utenti intergiscono con la vostra pagina. Questo permette di capire la differenza di una campagna sparata a caso e una che porta (magari meno persone, ma di qualità migliore)

Creare contenuti che aumentano i like: per prima cosa vanno analizzate le sorgenti dei like e i referrer (dagli insight) per capire dove postare e come far interagire i canali.

Scoprire quanto i vostri fan sono più attivi: qui bisogna controllate il tempo e i giorni più perofrmanti.

misurare il tipo di clik: cercate di segmnetare e capire se i vostri utenti commentano e mettono solo like.

Infine, per le App, è possibile configurare delle campagne Push per inviare notifiche in base alle azioni specifiche che gli utenti eseguono nell’app; ad esempio è possibile inviare una notifica push se viene lasciato un oggetto nel carrello o al completamento di un livello. Attraverso le notifiche è possibile informare gli utenti su offerte, opportunità, nuovi contenuti o altro

I commenti sono chiusi.

Pubblicità