giovedì 17 Settembre 2020

Download in corso

Softwareone.it

14-01-2019

keyword-advertising

Google AdWords cos’è ?

Google AdWords è ad oggi il più potente mezzo di keyword advertising. Attraverso la logica del pay-per-click garantisce una pubblicità mirata in cui paghi esclusivamente le visite effettive al tuo sito!

AdWords è la pubblicità online di Google, conosciuta anche come “links sponsorizzati” o “annunci sponsorizzati”.

Pubblicità

Strumento che ti permette di avere la garanzia di essere immediatamente nelle prime pagine del motore di ricerca per le parole chiave di tuo interesse.

Qualsiasi azienda, ente o proprietario di sito (ad eccezione di alcune categorie inibite o con limitazioni) può “acquistare” e mettere online i propri annunci .

Gli AdWords sono la principale fonte di guadagno e di successo dell’azienda Google Inc. (ormai da anni tra le prime a livello internazionale) ed è proprio da questa considerazione che si può intuire l’incredibile efficacia di questo strumento pubblicitario.

Google AdWords curiosità

Curiosamente la logica del keyword advertising è stata inventata da Yahoo!, principale competitor internazionale di Google, la quale ha forse saputo sfruttarne meglio le potenzialità lavorando su altri fattori.

Se gli AdWords di Google sono così cliccati lo devono al motore di ricerca che fornisce velocemente informazioni puntuali aumentandone credibilità , visite e pubblico.

Google AdWords Come funziona

AdWords è uno strumento open source, questo significa che chiunque desideri acquistare degli annunci a pagamento può farlo direttamente online.

Annunci pay-per-click, possono essere visualizzati N volte senza alcuna spesa, che sarà effettiva solo nel momento in cui qualcuno cliccherà sull’annuncio entrando nel sito.

L’inserzionista seleziona dei blocchi di parole per cui desidera visualizzare il suo annuncio e le acquista attraverso una specie di “asta telematica” con Google stesso.

Il prezzo di ogni signola parola chiave parte da un minimo di 0,05 € ed aumenta o varia sulla base dell’importanza della singola parola stessa,

dal numero di ricerche mensili medie che genera e del numero di inserzionisti (indice di concorrenza) che la stanno utilizzando per le loro campagna (legge della domanda e dell’offerta alla base di tutti gli strumenti di Marketing).

Il “ranking” dipende anche da questo fattore.

Un CPC (costo per click) ad un prezzo maggiore uscirà prima di chi ha acquistato la stessa keyword a prezzo inferiore.

Pubblicità

Maggiore è il CPC, maggiore è la visibilità, con più probabilità di essere visualizzati nell’appetibile box del lato sinistro.

ATTENZIONE però, maggiore visibilità può significare anche maggiore spesa per l’inserzionista.

L’iscrizione ad AdWords risulta estremamente semplice, basta andare nell’apposita pagina e seguire le istruzioni per la creazione di un account.

Il call center può assistere passo per passo gli utenti meno esperti, i tecnici Google spiegano come procedere.

Una volta creato l’account, potrete iniziare ad impostare una o più campagne pubblicitarie (alle quali assegnare uno o più annunci) seguendo alcuni passaggi abbastanza intuitivi.

I parametri da impostare per ogni campagna sono

  • Il nome della Campagna: qui sceglierete il nome da assegnare alla campagna in genere sulla base del prodotto/servizio pubblicizzato
  • Località e Lingue: zona geografica in cui volete che gli annunci siano visualizzati.
  • Reti e dispositivi: Possibilità di scegliere se visualizzare il vostro annuncio solo sul sito Google, o su tutte la rete Display.
  • Potrete decidere se far visualizzare gli annunci solo su PC e portatili o anche su altri dispositivi dotati di Browser (es. Smart-phone, Tablets, ecc.)
  • Offerte e Budget: impostare un’offerta per il CPC il sistema automatica ottimale per massimizzare il numero di click sulla base del budget giornaliero
  • . Sono disponibili alcune funzioni avanzate per poter sviluppare un’offerta automatica di CPC sulla base di un determinato posizionamento dell’annuncio e/o velocizzarne le tempistiche di pubblicazione.
  • Estensioni annuncio: funzioni che permettono di aggiungere informazioni sulla propria azienda (es. indirizzo con mappa, numero telefonico, link a specifiche pagine di un sito)
  • Impostazioni avanzate: possibilità di stabilire giorni e orari di visualizzazione degli annunci,impostare target demografico nei siti della Rete Display che ne possiedono le specifiche.

A questo punto si passa alla creazione di un gruppo di annunci

  • Nome gruppo annunci: si imposta il nome del gruppo Possiamo poi scegliere la tipologia di annuncio preferito:
  • Annuncio testuale: (classico) che vale sia per Google che per la Rete Display composto da Titolo, 25 caratteri compresi spazi
  • Riga 1, 35 caratteri compresi spazi Riga2, 35 caratteri compresi spazi Url di visualizzazione, nome sito come verrà visualizzato (con o senza www, sottopagine, ecc..)
  • Url di destinazione: Url effettivo della landing page Il contenuto dell’annuncio è fondamentale ai fini della buona riuscita della campagna.
  • Non si possono inserire indirizzo e telefono se non attraverso specifica funzione
  • non eccedere con la punteggiatura (es. punti esclamativi)
  • altre limitazioni e/o proibizioni dovute a alcune tipologie di attività (a sfondo sessuale, illegale, ecc..)
  • Annuncio illustrato: l’annuncio può essere un banner, audio, video (solo per la rete Dispaly) che verrà visualizzato attraverso la parole chiave selezionate.
  • Generatore di annunci Display: attraverso le parole selezionate e le specifiche crea un annuncio illustrato
  • Annuncio per cellulari WAP: crea annunci ottimizzati per la pubblicità sui dipositivi mobili.
  • Parole chiave: in un box si potranno aggiungere le parole chiave desiderate con delle opzioni sulla stima di traffico e sulla corrispondenza nella ricerca
  • Posizionamento: funzione avanzata per gestire i posizionamenti in siti della Rete Display

A questo punto la campagna è pronta per essere online, bisognerà solo impostare i dati per la fatturazione ed eseguire il pagamento seguendo le istruzioni.

Google AdWords – I vantaggi

I Vantaggi del ricorso ad una campagna di links sponsorizzati sono davvero molteplici, non a caso Google conta milioni di inserzionisti in tutto il mondo. Qui di seguito ne proponiamo alcuni 

Pubblicità
  • ALTA VISIBILITA‘: Google è il primo motore di ricerca al mondo per numero di ricerche giornaliere. Potrete dunque attingere ad un mercato di milioni di utenti. 
  • MERCATO ALTAMENTE POTENZIALE: la logica delle keyword advertising consente di andare ad acquisire visibilità in un target mirato. E’ questo un elemento vincente rispetto alle semplici campagne di banneristica on line o altri veicoli pubblicitari. L’inserzionista viene visualizzato esclusivamente da quegli utenti che hanno effettuato una ricerca correlata al prodotto/servizio erogato e dunque economicamente più “interessanti”. 
  • PAY PER CLICK: paghi solo per le visite realmente ricevute da quei visitatori che potenzialmente sono realmente interessati. Ne consuegue una bassa dispersione dell’investimento. Attenzione però, ricordate sempre che tanti click non significano sempre tanti clienti. 
  • FLESSIBILITA’ DI BUDGET: Con AdWords è l’inserzionista a decidere quanto investire, non ci sono contratti o obblighi di pagamento se non i 5 € iniziali una tantum per l’attivazione account e 10 € di spesa minima in caso di pagamento anticipato. 
  • RAPIDITA’ DI VISIBILITA’ E RITORNI: se ben impostata la campagna viene visualizzata subito con ritorni per l’inserzionista rapidissimi 
  • SEMPLICITA’ DI ATTIVAZIONE: è facile da attivare ed è open source!!

Google AdWords – Gli svantaggi

  • CREATIVITA’ LIMITATA: Gli annunci sono testuali con grafica e dimensione prefinite e vi sono parecchie limitazioni nei messaggi.
  • SOLO PUBBLICO DI RICERCA WEB: puoi raggiungere solo quesgli utenti che usano internet e per eseguire le ricerche. Vi sono alcune attività che hanno clienti che non sono internauti o che comunque non generano ricerche in quanto facilmente reperibili in altri modi. Soprattutto in piccole realtà urbane, le ricerche online di tipo commerciale sono perssochè minime a favore per esempio del passaparola.
Pubblicità
  • GESTIONE E MONITORAGGIO COMPLESSI: semplicità di attivazione creazione campagne si contrappone invece una complessità di gestione e monitoraggio elevata per un inserzionista inesperto del web.

Bene adesso sapete cos’è e a cosa serve Google AdWords e come utilizzarlo.

https://ads.google.com/intl/it_it/home/

Lascia un commento

Pubblicità