domenica 27 Settembre 2020

Download in corso

Softwareone.it

30-12-2018

Installare Php su IIS 7.5

In passato applicazioni PHP non giravano al meglio su Internet Information Server, il motivo risiedeva nel fatto che PHP poteva giare su IIS solamente in due modalità, usando CGI o come ISAPI Extension.

Pubblicità

CGI

CGI in genere fornisce stabilità, poiché in questo ambiente esiste un solo thread per processo per ogni richiesta HTTP che arriva al server web creando un nuovo processo, operazione costosa in termini di risorse della macchina.

ISAPI

ISAPI viene usato per far girare PHP, comporta un aumento delle performance grazie al naturale supporto multi-threading offerto.

Il problema qui si presenta quando alcune applicazioni PHP utilizzano estensioni non-thread-safe

Negli utimi anni Microsoft ha rilasciato un componente per IIS, noto come FastCGI, disponibile per diverse versioni di IIS, che consente ad applicazioni PHP di girare in modo sia stabile che performante.

Il modulo FastCGI infatti crea una serie di processi, che vengono gestiti in pool e riutilizzati per successive richieste HTTP.

All’interno di questi processi, il Runtime di PHP e le relative estensioni e applicazioni girano gestite da un singolo thread.

IIS 7 può essere facilmente installato su sistemi Windows, ma molto meglio su Windows Server 2008.

Non può essere installato in una versione precedente dei sistemi operativi.

Insieme ad IIS vengono installati tutti i componenti necessari al server web come ASP o ASP.NET , ma non viene fornito l’interprete PHP.

Per installare IIS potete scaricare l’installer o attivare l’applicazione con tutti i relativi pacchetti direttamente da windows andando su; Programmi Predefiniti > Programmi e Funzionalita’ > Attivazione o disattivazione delle funzionalita’ di Windows

Attivare pure il modulo CGI che per impostazione predefinita è disabilitata.

Per poter utilizzare Php con IIS 7 bisogna scaricare Php  http://windows.php.net/download/ la versione di PHP utilizzata e la 5.6 Non Thread Safe (.zip).

Estrarre l’archivio direttamente su C:\php.

Rinominare il file php.ini-development in php.ini che si trova all’interno della cartella di php; aprire il file php.ini per esempio con Notepad++

Eliminare il commento ;  dalle seguenti righe.

  • cgi.force_redirect = modificando il valore in 0
  • cgi.fix_pathinfo = modificando il valore in 1
  • fastcgi.impersonate = modificando il valore in 1
  • fastcgi.logging = modificando il valore in 0

doc_root = Dovete impostare la directory del server web per esempio: “C:\Inetpub\wwwroot”

extension_dir = modificate in “ext”

enable_dl = modificate in Off

Salvare e chiudere il file php.ini.

Avviare IIS da Start > cerca programmi e file > iis , oppure da Computer > Gestione. Espandere Servizi e applicazioni. Cliccare su Gestione Internet Infromation Server per visualizzarne la console.

Aggiungere un nuovo Gestore Mapping

Nell’aria vuota sotto le mappature già presenti fare clic con il tasto destro del mouse e dal menu contestuale fare clic su Aggiungi mapping moduli

Nella finestra di dialogo indicare che il modulo sarà eseguito per le richieste che terminano con .php, il modulo è un FastCgiModule, l’eseguibile è il php-cgi.exe che si trova nella cartella in cui è stato estratto PHP e dare un nome di propria scelta al modulo.

Fare clic su Restrizioni richieste… e nella scheda Mapping aggiungere la spunta a Richiama gestore solo se la richiesta è mappata a: e selezionare File o cartella.

Fare clic sul pulsante Ok nelle finestre Restrizioni richieste e Aggiungi mapping modulo per chiuderle ed salvare le modifiche.

Aggiungere un nuovo documento predefinito index.php

cliccare su aggiungi

Salvare le modifiche e chiudere IIS

Su Computer > Proprieta’ > Impostazioni di sistema avanzate , quindi scegliere variabili d’ambiente ,modificare la variabile Path e a fine valore variabile aggiugere il percorso di php in questo caso ;C:\PHP notate il ; da aggiungere per separare i valori delle variabili

Adesso andare nella cartella C:\inetpub al suo interno c’è la cartella wwwroot.

Fare clic con il tasto destro del mouse e dal menu contestuale scegliere Proprietà.

Nella scheda Sicurezza fare clic sul pulsante Modifica, Nell’elenco degli Utenti e gruppi, individuare e cliccare l’utente IIS_IUSRS e nella colonna Consenti spuntare Controllo completo, quindi fare clic su Applica come mostrato nell’immagine seguente.

Per completare riavviare Windows.

Pubblicità

P.s. molti dei problemi causati alla giusta configurazione potrebbero essere causati da we.config file di configurazione del web server.

Lascia un commento

Pubblicità