AirVisual
COVID-19
Facebook
Outlook
Gmail
Instagram
Google
Google News
martedì 26 Maggio 2020

Download in corso

Softwareone.it

07-01-2019

Primi passi in HTML

Per compilare un foglio HTML dobbiamo utilizzare un editor, visuali o automatici, dove i tag sono inseriti in automatico premendo il relativo tasto.

Di editor ne potrete trovare a decine e tutti gratuiti, potrebbe anche andare bene il blocco notes.

Un editor non è altro che un software che permette di scrivere su un foglio e di salvarlo con estensione che vogliamo .html nel caso del linguaggio html.

Download Editor

Dopo essersi procurati un editor html aprite una pagina vuota e per prima cosa scriviamo le righe:

<!doctype html>
<html>
<head>
<meta charset="utf-8">
<title>Documento senza titolo</title>
</head>

<body>
</body>
</html>

Ricordatevi che i tag <html> e </html> aprono e chiudono una pagina con formato HTML e pertanto sono fondamentali.

Fra le righe head non inseriamo niente, per il momento non servono. Adesso proviamo a scrivere qualcosa fra le righe body

<!doctype html>
<html>
<head>
<meta charset="utf-8">
<title>Documento senza titolo</title>
</head>

<body>
<p>Ciao Mondo!</p>
</body>
</html>

Ricordatevi di salvare il foglio con estensione .html adesso potete guardare il vostro primo foglio html.

Per prima cosa dovete conoscere come inserire scritte e colori, grandezze o altri particolari che le contraddistinguono.

Tutte le alternative si chiamano FONT, e possono essere inserite o nella riga di programma o esternamente per poi essere richiamate al momento opportuno (con i fogli di CSS).

La posizione degli oggetti è sicuramente essenziale per poter avere una pagina piena di effetti e ben visibile ad un colpo d’occhio. Ricordate che una volta caricata la pagina sul vostro pc, lui legge le informazioni a cascata (dalla prima all’ultima), visualizzando gli oggetti di conseguenza.

I link o le ancore sono il cuore di internet, mediante i link possiamo unire più pagine oppure collegarci ad un sito esterno. Il comando per i Link è <a href=” ” target=” “> e </a> con i relativi parametri di link, ossia l’indirizzo url, il tipo di target, il titolo ed eventuali script javascript

Adesso proviamo a raccogliere tutti i punti sopra elencati.

Per fare questo dobbiamo almeno salvare due fogli, che chiameremo primo e secondo.

Sul primo inseriamo una immagine ed una scritta:

<!doctype html>
<html>
<head></head>
<body>
   <a href="/pagina-2.html">
      <img src="immagine.jpg" border="0">
  </a>Clicca l'immagine per passare al foglio due 
</body>
</html>

Sul secondo solo una scritta:

<!doctype html>
<html>
<head></head>
<body>
   <a href="/pagina-1.html"> Clicca </a> 
</body>
</html>

Ci ritroveremo con due pagine pagina1.html la prima con una immagine che reindirizza alla pagina2.html e la seconda pagina con un link testuale che ci riporta indietro.

Abbastanza semplice e intuitivo da capire.

Adesso dovete solo approfondire i comandi appena scritti e conoscerne di nuovi.

I commenti sono chiusi.

07-01-2019
Pubblicità