domenica 27 Settembre 2020

Download in corso

Softwareone.it

28-12-2018

WhatsApp – Trucchi

WhatsApp dal 19 febbraio 2014 fa parte del gruppo Facebook Inc.
Attualmente è disponibile per iOS, Android, BlackBerry OS, Nokia Serie 40, Nokia Symbian e Windows Phone e per sistemi Desktop come Windows 7,8, 8.1 e Windows 10.

WhatsApp è un’applicazione basata sulla messaggistica istantanea multipiattaforma creata nel 2009.

Pubblicità

WhatsApp creata nel 2009 da Jan Koum e da Brian Acton, due ex-impiegati della società informatica Yahoo!; il nome deriva dall’unione dell’espressione inglese What’s up, che significa Come va?, e App, ovvero applicazione.

Il 19 febbraio 2014 Mark Zuckerberg, CEO di Facebook, annuncia l’acquisizione di WhatsApp per 19 miliardi di dollari, assicurando però l’assenza di pubblicità nel software.

Dal 2015 è presente anche WhatsApp Web, che permette l’utilizzo dell’applicazione anche su Desktop attraverso l’utilizzo di browser quali Chrome, Firefox, Opera e Safari.

WhatsApp Oltre allo scambio di messaggi testuali permette pure di inviare immagini, video, audio, documenti, la propria posizione geografica grazie all’uso di mappe integrate nel dispositivo e fare chiamate VoIP con chiunque abbia uno smartphone dotato di connessione a Internet e abbia installato l’applicazione.

Pubblicità

WhatsApp utilizza una versione modificata e a sorgente chiuso del protocollo standard di messaggistica Extensible Messaging and Presence Protocol, in precedenza usato da Google Talk. 

Al termine viene creato un account sul numero telefonico del dispositivo numerotelefonico@s.whatsapp.net; e successivamente l’intera rubrica presente viene caricata nel database centrale di WhatsApp; potendo così fornire all’utente finale un elenco di contatti che, come lui; hanno installato l’applicazione.

WhatsApp richieda ai propri utenti l’invio dell’intera rubrica ai server dell’applicazione, in modo da poter connettere fra loro i contatti facenti uso dell’applicazione.

Questo metodo è molto veloce e utile per sapere chi fra i propri contatti fa uso di questa applicazione; ma allo stesso tempo fornisce una copia dei propri dati replicati sui server della società, anche di coloro che non fanno uso di essa.

Le informazioni

Le informazioni relative ai numeri telefonici sono memorizzate mediante hash e non forniscono altre informazioni che possano identificare l’utente, come ad esempio nome e cognome.

Pubblicità
  • Il 12 giugno 2012, la società ha annunciato tramite Twitter di aver superato i 27 miliardi di messaggi giornalieri scambiati
  • Nel mese di aprile 2014, WhatsApp ha annunciato di aver raggiunto il mezzo miliardo di utenti
  • Il 25 agosto 2014 alle 4:08 del mattino, Jan Koum, il CEO di WhatsApp, ha annunciato su Twitter il superamento della soglia di 600 milioni di utenti attivi mensilmente
  • Il 23 Giugno 2016, WhatsApp annuncia di aver raggiunto il traguardo di 100 milioni di chiamate effettuate ogni giorno ovvero più di 1.100 chiamate al secondo.

La formula del successo dietro WhatsApp? È un’applicazione per telefonini che consente di mandare sms;

aprire una conversazione permanente stile chatroom, allegare ai messaggi delle immagini, foto, video e altro.

Ha il vantaggio tecnologico rispetto a un concorrente come iMessage di Apple – di essere compatibile con qualsiasi software e quindi con tutte le marche di smartphone.

Pubblicità

Come utilizzare WhatsApp dal computer e ricevere le notifiche

Se siete dipendenti da WhatsApp e non riuscite a farne a meno la soluzione migliore è utilizzare WhatsApp Desktop scaricabile da qui

Nascondere l’ultima connessione e disattivare i segni di spunta blu WhatsApp

Per utilizzare queste due funzioni e quindi non permettere di visualizzare il nostro ultimo accesso; o semplicemente la conferma di lettura di n messaggio basta andare nelle impostazioni dell’app, selezionando la voce Account e successivamente Privacy.

Qui potrete impostare l’ultimo accesso su nessuno e renderlo invisibile, e disabilitare la voce Conferme di lettura (anche conosciute come doppie spunte blu).

Siete stati bloccati su WhatsApp

Con WahtsApp è possibile bloccare quei contatti con cui non si ha intenzione di interagire per farlo vi basta sfruttare una funzione introdotta con gli ultimi aggiornamenti; cliccate sul contatto indesiderato; aprire il menu delle Impostazioni > Altro > Blocca e premere infine su OK.

Se siete stati bloccati è volete conferma

Verificate l’ultimo collegamento del vostro contatto

questa informazione viene solitamente mostrata nella barra in alto, appena sotto il nome.

Se non avete accesso a queste informazioni o siete stati bloccati;

oppure il vostro contatto ha deciso di non condividere con i suoi amici le info relative all’ultimo accesso.

Pubblicità

Inviate un messaggio e verificate i segni di spunta.

Un segno di spunta indica che il messaggio è stato correttamente inviato dal server.

Foto e stato del profilo

non tutti aggiornano spesso la foto profilo ed il proprio stato su WhatsApp ma tenere d’occhio questi due elementi;

potrebbe aiutarvi a capire se siete stati bloccati, in tal caso non potrete più vedere gli aggiornamenti del profilo del vostro contatto.

Come liberare memoria bloccando il salvataggio automatico delle foto

WahtsApp salva di default tutte le foto inviate e ricevute, foto o immagini che possono occupare spazio inutilmente e quindi portare ad un rallentamento del vostro dispositivo.

Per disabilitare basta andare sulle impostazione cliccare su utilizzo dati;

disabilitate la voce Immagini che troverete selezionata di default e confermate cliccando su OK.

Accedete adesso a Quando connesso tramite Wi-Fi e disabilitate la voce Immagine e, se desiderate, disattivate anche Audio e Video .

Come impostare un codice di sicurezza per bloccare WhatsApp

Per evitare che persone indesiderate a causa di uno smarrimento o di furto dello smatphone; vi basta scaricare dall’app store un applicazione Messenger e Chat blocco per Android che, attraverso l’utilizzo di un PIN a 4 cifre, vi permetterà di bloccare e proteggere non solo i vostri contenuti su WhatsApp, ma anche quelli di Facebook, Gmail ed altre app; oppure potete scaricare Chatlock un ‘app disponibile sia per android che per iOS che vi permette di bloccare WhatsApp con password.

Pubblicità

Come creare conversazioni false su WhatsApp, Facebook o su Twitter

Yazzi si è imposta come leader del settore delle conversazioni simulate. infatti questa applicazione permette di creare delle conversazioni fake con i vostri contatti di facile utilizzo.

Cambi il numero di telefono? No problem, non perdi nulla

Se si cambia numero di telefono, per conservare tutte le vecchie conversazioni, è necessario selezionare dal menù delle “Impostazioni” la funzione “Account” e poi “Cambia numero”.

Si avvierà la procedura guidata.

https://www.whatsapp.com/

Lascia un commento

Pubblicità